Il portale INFORMUSIC nasce da un lavoro di Paola Maschio, moglie di Roberto Bignoli. Esso si propone come il portale di riferimento per la Musica Cristiana in Italia.

Tutti coloro che volessero essere inseriti o aggiornare i loro dati possono inviarci un messaggio nel form a lato

10 + 1 =

Foto di St. John Singers Gospel Choir

St. John Singers Gospel Choir

Casa Manziana RM ITALIA Telefono ufficio: 06 9964223 Cellulare: 328 3688103 Sito web: https://www.stjohnsingers.it/

Biography

Il St. John Singers Gospel Choir si costituiva a Manziana (Roma) nel 1991 per iniziativa del Cav. Adriana Rasi, presidente dell’associazione culturale Il Cantiere dell’Arte, in occasione delle celebrazioni dell’Anno Colombiano, debuttando nella stupenda cornice del Teatro Unione di Viterbo. Al momento è formato da 18 elementi provenienti da sei centri della Provincia a nord di Roma.

Il coro collabora con noti vocalist statunitensi quali Harold Bradley, Joy Garrison, Charlie Cannon, Crystal White e Orlando Johnson. Ha un repertorio che comprende alcuni fra i più significativi brani della cultura afro-americana riproposti negli arrangiamenti dei maestri Toto Torquati e Pier Michele Bertaina e si avvale dell’aiuto di noti musicisti del panorama blues-gospel romano e, in particolare, del pianista Alessandro Aloisi.

Partecipare ad un concerto dei St. John Singers significa transitare dall’atmosfera solenne ed estatica di celebri spirituals, all’espressione fervida e dinamica dei jubilees e dei gospels, al ritmo incalzante e divertente delle work songs, e diventa non solo una scelta culturale, ma una vera e propria esperienza comunicativa, che coinvolge musicisti e pubblico in un momento di forte carica emotiva e d’intensa riflessione su alcuni temi basilari dell’Umanità.
La Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, la Provincia di Roma, ed il Comune di Manziana collaborano alla promozione del Coro e hanno in parte finanziato le spese sostenute dall’Associazione e dai coristi per la realizzazione del loro ultimo CD.

Nel 2001 i St. John’s hanno festeggiato il decimo anno di costituzione con una importante Rassegna denominata Manziana Gospel Summer ed una pubblicazione dal titolo I nostri dieci anni di Musica che raccoglie testimonianze di grandi musicisti, dell’addetto culturale dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America e di rappresentanti politici della Regione Lazio e della Provincia di Roma.

Da allora l’attività canora del gruppo si è sviluppata con numerosi concerti nelle sedi più importanti e disparate: Cappella Paolina al Palazzo del Quirinale, Sede dell’Unione Europea in Bruxelles, Palazzo del Consiglio Regionale del Lazio, Palazzo Valentini sede della Provincia di Roma, Sala Nervi e Basilica di S.Pietro in Vaticano, Auditorium di via della Conciliazione, Auditorium Parco della Musica, Piazza del Colosseo, nelle principali Basiliche e chiese di Roma (S. Paolo Fuori le Mura, S. Maria Sopra Minerva, SS. Apostoli, S. Maria degli Angeli, S. Maria in Piazza del Popolo, S. Croce in Gerusalemme).
Il Coro è stato invitato ad esibirsi nella residenza dell’Ambasciatore USA in Italia ed a commemorare le vittime dell’11 settembre con un concerto alla presenza dell’Ambasciatore stesso e del Presidente del Senato italiano pro-tempore.

Nel corso delle sue esibizioni il coro convoglia diverse tipologie di messaggi: dal rifiuto delle discriminazioni di ogni genere a quelli di solidarietà (si è esibito nelle carceri, a favori di organismi devoluti al recupero dei tossicodipendenti e in istituti per portatori di handicap mentali). Ha partecipato a manifestazioni di beneficenza a favore della raccolta fondi per le Nazioni Unite (FAO), per l’UNICEF, per Telethon, per il sostegno di iniziative particolari (Amnesty International e Medici senza Frontiere) e, recentemente, si è esibito nell’Auditorium del Parco de L’Aquila (realizzato dall’architetto Renzo Piano) per supportare una raccolta di fondi a favore dell’abitato di Onna per favorire la riapertura della chiesa distrutta dal terremoto del 2009.

Il gruppo corale ha partecipato anche a manifestazioni in Basilicata per raccogliere fondi a sostegno degli artisti di New Orleans colpiti dall’uragano Katrina del 2005 e ad Andria con artisti di fama nazionale (Lino Banfi, Renzo Arbore, Katia Ricciarelli) per una iniziativa benefica. Tra le attività esterne di rilievo annovera concerti a Stresa, Marsala, Livorno e Jesi.

Il Cantiere dell’Arte è iscritto al registro dell’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Raziali) della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità.

2004 in occasione del Bicentenario dell’Indipendenza del Paese, il Governo di Haiti dà incarico al Coro di realizzare un Inno dal titolo “Union Paix et Renaissance” musicato dal M° Stelvio Cipriani, Premio Oscar per la musica, su testo della poetessa Haitiana Michael Lafontant. Il brano, inciso su CD, viene anche eseguito in diretta nel corso della nota trasmissione RAI “Alle Falde del Kilimangiaro”.

2005 l’Associazione culturale alla quale è collegato il Coro (Il Cantiere dell’Arte), in collaborazione con la Provincia di Roma, dà incarico al M° Cipriani di comporre la musica per una poesia di Papa Giovanni Paolo II, la “Preghiera della Pace” che il gruppo hal’onore di interpretare, con l’armonizzazione a quattro voci del M° Bertaina, in varie città d’Italia, ottenendo grande consenso di pubblico e di critica.

2006 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, esprime il Suo apprezzamento per il valore artistico dell’attività concertistica del gruppo gospel e, come segno della Sua alta considerazione, consegna un premio ai St. John Singers.

2007 Nel periodo di Pasqua il gruppo canoro effettua un Tour nel Lazio dal titolo “Salviamo la nostra Madre Terra”, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sul problema del degrado ambientale attraverso il linguaggio universale della musica.

2008 Da domenica 5 a sabato 11 ottobre la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme a Roma è teatro di un evento straordinario: la lettura integrale della Bibbia, Antico e Nuovo Testamento, per sette giorni e sei notti senza interruzioni e commenti. Al leggio si alternano più di 1200 lettori mentre i St. John Singers sono invitati ad eseguire in diretta televisiva su Rai Uno il Salmo 114 musicato dal M° Cipriani.

2011 in occasione dei festeggiamenti per il ventennale del coro, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano assegna il riconoscimento della medaglia di rappresentanza.

°°°°°°°°°°°°°°°

Laureata con il massimo de voti in ingegneria elettronica, presso l’Università La Sapienza di Roma, Alessandra Paffi fa parte del Coro fin dalla sua fondazione. In questi anni ha approfondito lo studio della musica afro-americana con i maestri Pier Michele Bertaina e Toto Torquati e i vocalists Joy Garrison, Harold Bradley, Shawn Logan e Charlie Cannon, assumendo nel 2003 la direzione del St. Jhon Singers Gospel Choir.
Ha diretto numerosi concerti in Italia e all’estero, ricevuto ampi consensi dalla critica e dalla stampa, collaborato alla realizzazione dei CD “Black and white together”, “Freedom” e “Da Gorèe a Lampedusa”.

°°°°°°°°°°°°°°°

The St. John Singers Gospel Choir was founded in 1991 in Manziana (Rome) by initiative of Knight Adriana Rasi, President of the cultural association Il Cantiere dell’Arte in cooperation with the Cultural Department of the Lazio Region on the occasion of the Columbus Year celebrations and performed his first concert in the historical theatre of Viterbo. It is currently composed by 18 elements coming from six different towns of the northern part of the Rome Province.

The Choir performed and continue to perform together with several American vocalists as Harold Bradley, Joy Garrison, Charlie Cannon, Crystal White and Orlando Johnson and its repertoire includes some of the most famous songs of the Afro-American culture re-arranged by piano Masters Toto Torquati and Pier Michele Bertaina. For the concerts the Choir is supported by renowned musicians from the roman blues-gospel environment and usually is accompanied by piano player Alessandro Aloisi.

Taking part to a concert of the St. John’s it means to move from the solemn and ecstatic atmosphere of the Spirituals to the dynamic and fervid expressions of the jubilee and gospels to the pressing and funny rhythm of the working songs; becoming not only a cultural choice but also a real emotional experience that involves the players and the musicians as well as the public in a strong moment of meditation on some of the basic themes of the entire humanity.
The regional and local authorities have supported the activity of the Choir and in 1999 have partially funded the costs for the recording of their last CD.

In 2001 the St. John Singers celebrated their 10th Anniversary with a music festival named Manziana Gospel Summer and with the production of a booklet titled Our ten years of music that collects testimonies from famous musicians, the cultural attaché at the US Embassy in Rome and politicians from the Lazio Region and the Rome Province.

Since then the choir’s performances have developed with numerous concerts in very important locations in Rome and Italy as well as in Europe: Quirinale Presidential Palace,European Union in Brussel, Palazzo Valentini (main building of the Rome’s Province), Nervi Hall and St. Peter Church in the Vatican, Auditorium Parco della Musica, Coliseum Square, inside the major Basilica’s and churches in Rome (S. Paolo Fuori le Mura, S. Maria Sopra Minerva, SS. Apostoli, S. Maria degli Angeli, S. Croce in Gerusalemme).
The Choir has been invited to perform at the residency of the US Ambassador in Rome and to commemorate the victims of September 11 with a concert at the presence of the President of the Italian Senate.

During his performances the Choir sends several kind of messages: against any kind of discrimination as well as solidarity towards handicapped people, refugees and so on. It has also participated to fundraising activities in favour of UN (FAO and UNICEF), Amnesty International, Medicine sans Frontières and recently in favour of a village near L’Aquila to help reopen the church destroyed by the 2009 earthquake.
The Choir also performed to raise funds to help the musicians of New Orleans who had lost everything as a consequence of the hurricane Katrina.

In 2004 on the occasion of the bicentennial of the Indipendence of the Country the Choir was required by the Government of Haiti to realize a Himn titled “Union Paix et Renaissance”. The himn was recorded on CD and presented during the programme “Alle falde del Kilimangiaro” on the TV Channel RAI 1.

In 2005 the Choir recorded a new song ” La Preghiera per la Pace” (Prayer for Peace) with music composed by master Cipriani on lyrics by Pope John Paul II.

In2006 the President of the Republic Carlo Azeglio Ciampi gave a prize to the Choir to demonstrate his appreciation to the artistic value of the Group’s activity.

In October 2008 the Choir took part to a worldwide event “The Bible day and night” in the Santa Croce in Gerusalemme Basilica in Rome presenting live on TV the Salm 114 with music of Musician Cipriani.