Il portale INFORMUSIC nasce da un lavoro di Paola Maschio, moglie di Roberto Bignoli. Esso si propone come il portale di riferimento per la Musica Cristiana in Italia.

Tutti coloro che volessero essere inseriti o aggiornare i loro dati possono inviarci un messaggio nel form a lato

14 + 10 =

Foto di Joy gospel choir Bologna

Joy gospel choir Bologna

Cellulare: 328 4877170 Sito web: http://www.joygospel.it/

Biography

Il Joy Gospel Choir raccoglie l’eredità del precedente White Gospel Group, sorto a Bologna nel novembre 1996 da un’idea di Fabrizio Turchi, ed esibitosi il 3 maggio 1999 con il concerto “Chains” al Teatro delle Celebrazioni di Bologna.
Nel settembre 1999 il coro cambia nome, e diventa Joy Gospel Choir. Dagli Stati Uniti arriva Anthony Bennett, direttore, musicista e cantante gospel (già in tournée in Italia con gli Harlem Gospel Singers nel 1999 e con i Golden Gospel Singers nel 2000 e nel 2001), che rimane a Bologna per due mesi ospite del coro.
Assieme a lui, dopo un intenso programma di prove, viene allestito un grande spettacolo di voci, suoni e luci, “Friends, the best side of my life”, il 10 luglio 2000 all’EuropAuditorium di Bologna, con accompagnamento dal vivo, e, ospite speciale, Rossella Graziani, cantante nota al pubblico bolognese.

Nell’inverno 2000 il JGC inizia un’esperienza di perfezionamento tecnico–vocale presso l’Accademia di Voce Arcanto, protrattasi fino all’estate del 2002, anno in cui Maria Sofia assume la direzione del coro.Il JGC ha attivamente collaborato con i Golden Gospel Singers (Harlem NY – USA) e con Alma Music Project per l’organizzazione a Bologna, dal 10 al 12 ottobre 2003, di Gospel Connection 2003, Music Workshop and Conference.

Il JGC aveva già incontrato nel dicembre 2001 Bob Singleton e i Golden Gospel Singers quando è stato invitato sul palcoscenico del Teatro delle Celebrazioni di Bologna dai Golden Gospel Singers in tournée in Italia con Anthony Bennett per cantare con loro i due brani di chiusura dello spettacolo.