Il portale INFORMUSIC nasce da un lavoro di Paola Maschio, moglie di Roberto Bignoli. Esso si propone come il portale di riferimento per la Musica Cristiana in Italia.

Tutti coloro che volessero essere inseriti o aggiornare i loro dati possono inviarci un messaggio nel form a lato

8 + 10 =

No Photo Available

Giuseppe Cionfoli

Biography

Giuseppe Cionfoli, cantautore di ispirazione cristiana per vocazione, si è imposto all’attenzione del pubblico nel 1981 partecipando alla trasmissione televisiva presentata da Pippo Baudo “Domenica In”, trampolino di lancio per l’edizione 1982 del Festival di Sanremo, che lo vide autentico vincitore morale della gara, consacrandolo personaggio dell’anno come “Padre Cionfoli”, frate “menestrello di Dio”. La sua canzone “Solo Grazie” portava Dio per la prima volta sulle ali musicali di una preghiera da cantare per liberare il cuore alla gioia di essere vivi.
Testimoniare Dio attraverso il canto era ed è il significato della sua attività di cantante, così quel successo portò Giuseppe in giro per le piazze italiane e soprattutto tra i giovani nelle parrocchie per incontri di preghiera e di canto, o per organismi di ispirazione cattolica a scopo di beneficenza.
Numerose le tournée all’estero (Canada, Usa, Australia e Europa).
Tra le esperienze più significative di quell’anno certamente sono da ricordare l’intervista rilasciata alla Radio Vaticana e il concerto tenuto a Bari, nello stadio, per l’ottavo centenario della nascita di S. Francesco d’Assisi, circostanza alla quale intervenne anche Madre Teresa di Calcutta.
Nel 1983, partecipa al suo secondo Festival di Sanremo con la canzone “Shalom”. Chiara la ferma volontà di lanciare un messaggio controcorrente che va al di là delle logiche da parte dei potenti della Terra, che sorpassa il turbinio dei venti di guerra e di sopraffazione, ma che, invece guarda al basso della Terra, che ascolta il grido di coloro che non hanno voce e che colora il cielo i visi segnati dalle differenti etnie. Una pace invocata,cercata,trovata e pagata con il proprio sangue, perché di pace è parlare di Dio.
Fondamentale in quel periodo è la sua scelta di vita:la famiglia.
In perfetta sintonia con il Vangelo ed il Magistero della Chiesa, vive il suo stato di cristiano, marito e padre di tre figli ancorato ai valori della famiglia di Nazareth e continuando a testimoniare, con il canto, il Dio dell’Amore che passa attraverso il quotidiano della vita.
Sono da ricordare inoltre: la sua partecipazione al Festival di Sanremo 1994 con “Squadra Italia” la partecipazione alla compilation internazionale prodotta da Roberto Bignoli “Ballata per Maria” con la canzone “Madonna Nera”, i cui proventi sono stati devoluti ai bambini della Bosnia, alla compilation internazionale “Magnificat 94” per la LDC Music di Torino con il brano “Preghiera” e i suoi CD come cantautore “Dio cè” per la More Record di Milano “Giuseppe Cionfoli ieri e oggi” sempre per la More Record ed una proposta per i giovani “parabole” per la LDC Music.